OFFERTA DI ACQUISTO DI UN MINI-ALLOGGIO COMUNALE
Sono messi in vendita, secondo quanto previsto dalla Delibera del Consiglio Comunale n.5  del 15/02/2019, n. 19 mini-alloggi comunali, di cui n.10 di circa mq. 60 e n. 9 di circa mq. 40, siti parte in Piazza Gramsci e parte in Via Savoia.
La vendita è prevista mediante asta pubblica e il prezzo posto a base di gara è fissato in € 28.000,00 per gli alloggi di 60 mq. ed in €. 19.000,00 di 40 mq.
Verranno formulate, in ordine decrescente, sulla base delle offerte pervenute (dalla più alta alla più bassa), due graduatorie, afferenti una gli alloggi di mq. 60 ed una gli alloggi di mq. 40.
Possono partecipare alla gara: cittadini che hanno la residenza a Montedoro o che vi svolgono una attività lavorativa stabile; cittadini nati a Montedoro, ma trasferitisi al Nord o all’estero; cittadini, originari di Montedoro, cioè figli, nipoti o, comunque, discendenti di emigrati montedoresi, che risiedono al nord o all’estero; cittadini che non hanno alcun legame con Montedoro (italiani od anche stranieri), che vogliono trasferirvi la propria residenza o trascorrervi le vacanze. Le richieste di questi ultimi potranno essere prese in considerazione solo se, conclusa la gara, rimarranno alloggi invenduti. In questo caso, si formulerà una specifica graduatoria, sulla scorta dei criteri già indicati.
I partecipanti all’asta, pena l’esclusione, non devono risultare, nel territorio di Montedoro, titolari del diritto di proprietà, di usufrutto, di uso o di abitazione, anche solo temporanea, su di un alloggio adeguato alle esigenze del proprio nucleo familiare.
Le domande:
debbono essere compilate, a pena di esclusione, su moduli appositamente predisposti presso il Comune di Montedoro, ovvero scaricabili dal sito istituzionale del Comune di Montedoro (www.comune.montedoro.cl.it).
debbono essere presentate perentoriamente  a mezzo raccomandata del servizio postale, ovvero mediante agenzia di recapito autorizzata, entro le ore 13,00 del 30 agosto 2019.  all'indirizzo: Comune di Montedoro, Piazza Umberto I°, 93010 Montedoro (CL).
È altresì facoltà dei richiedenti la consegna a mano delle domande, entro lo stesso termine.
La busta, nel frontespizio, dovrà recare la dicitura "OFFERTA DI ACQUISTO DI UN MINI-ALLOGGIO COMUNALE", e nel retro gli estremi (nome, cognome e indirizzo) del partecipante.
scarica bando e modulo

 

 

 
manifestazione interesse per nomina direttore dei lavori cantieri regionali lavoro

 

MANIFESTAZIONE DL INTERESSE FINALIZZATA ALL'ACQUISIZIONE DI PROFILI PROFESSIONALI PER LA NOMINA DEL DIRETTORE DEI LAVORI DEL CANTIERE DL LAVORO DEL COMUNE DL MONTEDORO, FINANZIATO DALLA REGIONE SICILIA, CON DECRETO N. 1577 DEL 30/05/2019.

L'amministrazione Comunale di Montedoro deve procedere alla nomina del direttore dei lavori per il cantiere di lavoro che è stato finanziato dalla Regione Siciliana con decreto n. 1577 del 30/05/2019.

Per tale motivo si procede ad acquisire un congruo numero di candidature, al fine di conferire, nel rispetto dei principi di non discriminazione, parità di trattamento proporzionalità e trasparenza, l'incarico sopra citato.

L'incarico avrà come oggetto la nomina del direttore dei lavori del cantiere dei lavori denominato “Sistemazione di un muretto di recinzione dei locali comunali di via Flaminia, ex scuola elementare, realizzazione di un deposito all’interno del parco della rimembranza e sistemazione della pavimentazione del parco della rimembranza”.

Requisiti per l'ammissione

Per partecipare alla manifestazione d’interesse il tecnico richiedente deve:

1) risultare iscritto all'Albo unico Regionale dei professionisti (art. 12 legge Regione Siciliana del 12 luglio 2011, n. 12), istituito presso l’Assessorato delle infrastrutture e della Mobilità – Dipartimento Regionale Tecnico e

2) deve essere libero da rapporti di lavoro subordinato, in quanto il direttore dei lavori deve rispettare lo stesso orario di lavoro osservato dagli operai.

 

I requisiti di cui sopra sono obbligatori per la partecipazione all'Avviso Pubblico; la mancanza di uno di questi comporta automaticamente l'esclusione dalla partecipazione.

Ai fini della partecipazione il candidato dovrà comprovarne il possesso dei predetti requisiti, mediante allegazione dei relativi documenti e certificati (da cui deve vedersi il numero di scrizione al predetto Albo), oppure avvalersi della facoltà di cui agli artt. 46 e 47 del DPR 445/2000 e compilare la dichiarazione sostitutiva di certificazione.

Documentazione da presentare:

Domanda di partecipazione da formulare in carta libera, munita della firma del tecnico richiedente;

Dichiarazioni sostitutive o documentazione che attestano i requisiti di partecipazione;

Fotocopia del documento di identità del professionista;

 

La documentazione di cui sopra, deve essere consegnata alla sede del Comune di Montedoro, Ufficio Protocollo, piazza Umberto I, n. 1, o inviata anche tramite posta elettronica alla PEC:

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. , entro e non oltre le ore 10.00 del giorno 29/08/2019, pena l’esclusione dalla procedura.

A tale proposito si precisa che non farà fede la data del timbro postale ma solo il timbro di ricezione dell'Ufficio di Protocollo del Comune.

Per eventuali informazioni è possibile contattare l’ufficio tecnico comunale, tel. 0934 934404.

Il Comune di Montedoro si riserva la facoltà, a suo insindacabile giudizio, di sospendere e/o modificare e/o annullare, in qualsiasi momento, la presente manifestazione di interesse e/o non dar seguito alla successiva gara informale per l'affidamento dell'incarico, senza che i partecipanti possano avanzare rivendicazioni e/o rivalse di alcun tipo nei confronti dello stesso Comune.

Modalità di scelta del tecnico

Saranno esaminati gli atti presentati nelle manifestazioni d’interesse, che siano pervenute nei termini prefissati e che contengono i requisiti di partecipazione richiesti e si procederà alla scelta del tecnico da nominare “direttore dei lavori”. La scelta può essere indirizzata su un tecnico del paese o paesi vicini.

Durante l’esame della documentazione possono presentarsi ulteriori parametri di confronto ed in ogni caso si potrà effettuare il sorteggio tra le richieste presentate e risultate regolari.

La stazione appaltante si riserva di non procedere all'aggiudicazione se nessuna richiesta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto.

 

Tutela della riservatezza e dati personali

Ai sensi del D. Lgs. 196/2003 s.m.i e della normativa Europea vigente si precisa che il trattamento dei dati personali sarà improntato a liceità e correttezza nella piena tutela dei diritti dei concorrenti e della loro riservatezza; il trattamento dei dati ha la finalità di consentire l'accertamento dell'idoneità dei concorrenti a partecipare alla procedura di affidamento del servizio di cui trattasi.

IL RESPONSABILE DELL’AREA TECNICA

F.to Geom. Sciandra Rosario

 

 
L'ASSEGNAZIONE DI N. 3 AUTORIZZAZIONI PER L’ESERCIZIO DEL SERVIZIO DI NCC

In esecuzione della determinazione R. S. n 257 del 29.7.2019 è indetto concorso pubblico per titoli per l’assegnazione di n. 3 autorizzazioni per l’esercizio del servizio di noleggio con conducente.

DATA DI SCADENZA

Le istanze in bollo, redatte sull’allegato modello, devono pervenire, mediante plico raccomandato con avviso di ricevimento entro e non oltre l’8.8.2019 (15 giorni decorrenti dalla data di pubblicazione all’albo del presente).

Si considerano prodotte in tempo utile le domande spedite entro la data di scadenza tramite l’ufficio postale. Della data di spedizione farà fede il timbro postale.

REQUISITI

Per essere ammessi al concorso i richiedenti devono essere in possesso dei seguenti requisiti:

1. Certificato di abilitazione professionale previsto dal vigente codice della strada (articolo 116 comma 8 e precisamente: patente categoria B o superiore e certificato di abilitazione professionale tipo “K” o carta di qualificazione del conducente “CQC”).

2.  Idoneità morale ossia:

  1. non avere riportato una o più condanne irrevocabili alla reclusione in misura superiore complessivamente a due anni per delitti non colposi;

  2. non essere sottoposto, sulla base di un provvedimento esecutivo, ad una delle misure di prevenzione previste dalla vigente normativa.

3. Idoneità professionale acquisita a norma della legge 15 gennaio 1992, n. 21 recepita con modifiche dalla legge regionale n. 29 del 06 aprile 1996 (ruolo dei conducenti).

4. Avere la proprietà o la disponibilità in leasing di un veicolo avente le caratteristiche di cui all’articolo 12 della legge n. 21/92 (massimo nove posti compreso conducente).

5. Di non svolgere attività incompatibili con la professione di noleggiatore.

6. I requisiti di cui al punti 3 e 4 (idoneità professionale, possesso dell’autoveicolo) non costituiscono condizione indispensabile per l’ammissione al concorso ma potranno essere acquisti dall’assegnatario anche successivamente.

Inoltre, prima del rilascio dell’autorizzazione, deve essere indicata la “rimessa” del vettore situata all’interno del territorio comunale.

BANDO COMPLETO

ISTANZA DI PARTECIPAZIONE

 
BONUS FIGLIO 2019

BONUS FIGLIO € 1.000,00 (D. A. n. 37/GAB del 23 MAGGIO 2019) Previsto dall’art. 6 , comma 5 della L.R. n. 10/2003

POSSONO PRESENTARE ISTANZA I SOGGETTI AVENTI I REQUISITI SOTTOINDICATI PER LA CONCESSIONE DEL BONUS DI EURO 1.000,00 PER LA NASCITA DI UN FIGLIO NELL’ANNO 2019

- Cittadinanza italiana o comunitaria ovvero, in caso di soggetto extracomunitario, titolarità di permesso di soggiorno;

- Residenza nel territorio della Regione Siciliana al momento del parto o dell'adozione- i soggetti in

possesso di permesso di soggiorno devono essere residenti nel territorio della Regione Siciliana da

almeno dodici mesi al momento del parto;

- Nascita del bambino nel territorio della Regione Siciliana;

- Indicatore I.S.E.E. del nucleo familiare del richiedente non superiore ad € 3.000,00;

Il Bonus verrà concesso in favore dei bambini nati o adottati, a decorrere dal 1 ° Gennaio 2019 sino al

31 Dicembre 2019, al fine di ottimizzare i criteri di assegnazione del beneficio e distribuire equamente

lo stesso per i nati nell'arco di tutto I'anno in corso, si procederà alla presentazione delle domande con

le seguenti scadenze:

PER I NATI DAL 1 GENNAIO AL 30 GIUGNO SCADENZA 26/07/2019

PER I NATI DAL 1 LUGLIO AL 30 SETTEMBRE SCADENZA 11/10/2019

PER I NATI DAL 01 OTTOBRE AL 31 DICEMBRE SCADENZA 10/01/2020

La domanda, redatta su modello predisposto e fornito da questo Comune ai sensi dell'art 46 e segg.

Del D.P.R. 28 Dicembre 2000 n. 445, dovrà essere presentata entro il termine di scadenza sopra

citato presso il Protocollo di questo Comune e dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:

Fotocopia del documento di riconoscimento dell'istante in corso di validità ai sensi dell'art.

38 del D.P.R. 445/2000;

Attestato indicatore I.S.E.E. dell'intero nucleo familiare rilasciato dagli Uffici abilitati

Riferito all'anno 2016;

In caso di soggetto extracomunitario, copia del permesso di soggiorno in corso di validità;

Copia dell'eventuale provvedimento di adozione;

La presentazione della predetta documentazione e obbligatoria ai fini dell'ammissione al beneficio.

Per ogni altra informazione rivolgersi al competente Ufficio Servizio Sociali Tel 0934/934404

Il presente avviso e la relativa istanza sono fruibili sul sito www.comune.montedoro.cl.it

Montedoro li 14 GIUGNO 2019

Il Responsabile del Servizio

F.to Onofrio Salvo

SCARICA MODULO DOMANDA

 
ASSEGNO PER IL NUCLEO FAMILIARE CON ALMENO TRE FIGLI MINORI – ANNO 2019

Si comunica che possono essere presentate le istanze per la concessione dell’assegno per il nucleo familiare con almeno tre figli minori, ai sensi dell’art. 65 della legge 23 dicembre 1998 n. 448 e ss.mm.ii..

Il richiedente deve presentare la domanda utilizzando l’apposito modulo predisposto dal Comune di Montedoro e scaricabile dal sito istituzionale www.comune.montedoro.cl.it o prelevabile presso l’Ufficio Servizi Sociali del Comune.

L’assegno è concesso dal Comune, ma è l’INPS che provvede al pagamento dell’assegno con cadenza semestrale posticipata (luglio/gennaio). La domanda si presenta una sola volta durante l’anno.

L’importo dell’assegno è annualmente rivalutato sulla base della variazione dell’indice ISTAT. Per l’anno 2019, con un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (ISEE)  non superiore ad euro 8.745,26, l’importo spettante in misura intera, sarà pari ad euro 144,42 mensili (per 13 mensilità euro 1.877,46).

La domanda, contenente gli elementi necessari alla verifica dei requisiti, compilata, in ogni sua parte, sottoscritta e con allegata copia dei documenti indicati, può essere presentata brevi manu all’Ufficio Protocollo del Comune oppure inviata al seguente indirizzo: Piazza Umberto I, n.2 - 93010 Montedoro.

Avviso

Istanza Assegno Nucleo Familiare 2019

 

 

 
Aggiornamento degli Albi dei Giudici Popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise di Appello

 

AVVISO

Aggiornamento degli Albi dei Giudici Popolari per le Corti di Assise e per le Corti di Assise di Appello

Il Sindaco

Rende noto che

A norma dell’art. 21 della Legge 10 aprile 1951, n. 287, verranno aggiornati gli Albi definitivi dei Giudici Popolari per le Corti d’Assise o le Corti d’Assise di Appello

I requisiti stabiliti dalla legge per esseri iscritti agli albi suddetti sono i seguenti:

a) Cittadinanza italiana e godimento dei diritti civili e politici;

b) Buona condotta morale;

c) Età non inferiore ai 30 e non superiore ai 65 anni;

d) Titolo finale di studi di scuola media di primo grado, di qualsiasi tipo

Non possono assumere l’Ufficio di Giudice Popolare:

a) I Magistrati e, in generale i funzionari in attività di servizio appartenenti o addetti all’ordine giudiziario;

b) Gli appartenenti alle Forze armate dello Stato ed a qualsiasi organo di polizia, anche se non dipende dallo Stato in attività di servizio;

c) I Ministri di qualsiasi culto e i religiosi di ogni ordine e congregazione.

Tutti coloro che non risultano iscritti negli albi definitivi dei Giudici Popolari – ma che siano in possesso dei requisiti sopra specificati – sono invitati a chiedere al sindaco l’iscrizione nei rispettivi elenchi integrativi, entro il 31 luglio p.v.

Essendo l’Ufficio del Giudice Popolare obbligatorio, la Commissione Comunale, nel compilare gli elenchi, li integrerà con l’iscrizione d’ufficio di tutti coloro che risultassero in possesso dei requisiti prescritti dalla legge.

scarica modello

 

 
circolare 6 del 27marzo 2019 adempimenti

Con riferimento alla circolare citata, si pubblicano le dichiarazioni rese dagli amministratori comunali.

scarica

 
<< Inizio < Prec. 1 2 Succ. > Fine >>

Pagina 1 di 2